400 anni dalla Guerra dei Trent’Anni

Hanlon - Italia 1636
Hanlon – Italia 1636

Finalmente il 2018 è l’anno in cui possiamo con soddisfazione affermare che lo scopo principale, sancito dall’articolo 1 del nostro Statuto, per cui abbiamo fondato il sodalizio la riscoperta, la valorizzazione e divulgazione della “BATTAGLIA DI TORNAVENTO”, è stato onorato: l’evento ha raggiunto un traguardo importantissimo con la pubblicazione del volume in inglese e poi tradotto in italiano del professore canadese Gregory Hanlon con recensione sul Corriere della Sera di Paolo Mieli.

Leggi la recensione di Paolo Mieli su corriere.it

Le prime fonti bibliografiche

Ma occorre ricordare le varie tappe che hanno anticipato questa pubblicazione.

Oltrona Visconti - La battaglia di tornavento nelle fonti spagnole
Oltrona Visconti – La battaglia di tornavento nelle fonti spagnole

Il primo in assoluto che ha riscoperto le varie fonti riguardanti l’evento è stato il primo Ns Cavaliere ad Honorem: N.H. Giandomenico Oltrona Visconti, fin dal 1964 ha scovato la prima traccia: la relazione del Curato Portionario di Lonate Pozzolo Curato Comerio che ha vissuto e descritto le prime tragiche vicende dell’arrivo dell’esercito franco-sabaudo in prima persona.

Proseguito con scoperte negli archivi di Arcivescovile di Milano, di Madrid, Simancas, parte in Francia.Pubblicate su libretto di RASSEGNA GALLARATESE nel 1970 di Gallarate. Occorre ricordare che l’Oltrona era uno Storico di Storia conosciuto e apprezzato nel mondo accademico italiano e europeo.

Lonate Pozzolo - arte storia societa
Lonate Pozzolo – arte storia societa

Successivamente le notizie trovate e ampliate dal professor Franco Bertolli, Cavaliere ad Honorem, con contributi sempre di Oltrona, del generale Amoretti, all’epoca presidente Musei Storici Italiani, Rino Garatti, sono state pubblicate sul volume: LONATE POZZOLO Storia Arte Società. Nicolini Editore con autori vari, nel 1985.

Ricerche Cavestri-Barzaghi-Sartori
Ricerche Cavestri-Barzaghi-Sartori

Un contributo importantissimo è stato poi la ricerca spronata dalle maestre elementari Maria Luisa Cavestri Barzaghi con la 4° elementare di Lonate Pozzolo, e Sandea Sartori Colombo di Solbiate Olona con la 5° lementare, che hanno prodotto documentatissimo oltre che sulla Battaglia, anche su vicende miserevoli sulla vita della popolazione, in conseguenza dell’invasione franco-sabauda.

Il giornalista Luca Stefano Cristini e Stefano Pogliani, Cavaliere ad Honorem, con LA BATTAGLIA DI TORNAVENTO del 1636 e LA STORIA DELLA GUERRA DEI TRENT’ANNI, edito nel 2011 collana Batterfield-004 edito da Soldiershop Publishing.

Cristini - La battaglia di tornavento
Cristini – La battaglia di tornavento
Cristini - La storia della guerra dei trentanni
Cristini – La storia della guerra dei trentanni

Sempre il Cristini quest’anno (2018 anniversario 400°) IL GIORNALE “Biblioteca Storica direttore Sallusti, con una collana di 5 volumi, su tutta la Guerra del Trent’Anni, nel quinto un capitolo importante sulla Battaglia di Tornavento.

 

Queste le tappe principali che sono state raggiunte e che grazie anche al nostro piccolo contributo: l’organizzazione storica dell’evento che ha raggiunto la XXII edizione, ci permettono di affermare che siamo riusciti a far conoscere la Storia ad un pubblico mondiale, con l’ultima pubblicazione del professor Hanlon, il più esaustivo e corposo.

La rivista della Battaglia di Tornavento – XXI edizione

Abbiamo pubblicato il depliant con la storia, i contendenti e i momenti significativi battaglia di Tornavento!

Troverai tutte le le informazioni di questa XXI edizione della rievocazione e gli scatti fotografici più belli dell’edizione 2016.

Segnati in calendario questi date: sabato 24 e domenica 25 giugno.

Scarica il depliant in pdf

XIX Edizione della Rievocazione storica della battaglia di Tornavento

27-28 GIUGNO 2015

IN COLLABORAZIONE CON:

Associazione Culturale Enogastronomica – CAVALIERI DEL FIUME AZZURRO

Gruppo Storico Culturale – TERCIO DE  SABOYA

 

PROGRAMMA:

 

Sabato 27  ore 21,30 piazza Parravicino

 

Partita a scacchi viventi

Balli seicenteschi del gruppo ballo del Tercio Saboya

Duelli di cappa e spada

 

Domenica 28 Giugno ore 11,00 piazza Parravicino

 

Scaramuccia con assalto al villaggio

Picche spade, archibugi e cannoni

 

Pomeriggio ore 15,30

Vecchia Dogana Centro Parco del Ticino

 

Inizio  Rievocazione

Sfilata dei Gruppi Storici

Gruppi di Cavalleria

Ricostruzione degli avvenimenti del 22 Giugno 1636

Con gran finale di cariche della cavalleria.

 

Sarà presente postazione di ricerche “ARALDICHE” del Sagittario

Ognuno potrà richiedere le origini Nobili della sua famiglia.

 

Punto di ristoro con postazione tutto il giorno sul campo.

Negozio con prodotti del Consorzio Produttori del Parco del Ticino

 

Parcheggio gratuito

Gli Organizzatori declinano ogni responsabilità per danni a persone, animali e cose che potranno verificarsi prima,durante e dopo tutte le manifestazioni

 

I “Cavalieri del Fiume Azzurro” Confraternita Culturale Enogastronomica e il Gruppo Storico culturale “Tercio de Saboya” con sede a Tornavento organizzano per

sabato 27 e domenica 28 Giugno p.v. la 19° edizione della

“RIEVOCAZIONE STORICA DELLA BATTAGLIA DI TORNAVENTO 1636”

Il programma allegato, ricostruisce sprazzi di vita seicentesca al sabato sera e alla domenica il fatto d’arme vero e proprio combattuto il 22 Giugno 1636 fra l’esercito franco-sabaudo comandato dal Duca Vittorio Amedeo I e da Duca Crequy Blanchefort de Canaples.

Questa Rievocazione Storica è l’unica della provincia di Varese di valenza storicamente accertata, e le Nostre Associazioni con il sostegno degli sponsors, amministrazione locale e patrocinio della Regione , Provincia di Varese siamo orgogliosi di portare alla conoscenza di un vasto pubblico anche dalla vicina Svizzera di Storia Locale.

 

 

 

XVIII Rievocazione Storica

FIDUCIA E SPERANZA

Due parole semplici ma significative. Ecco il senso di questa diciottesima edizione della“Rievocazione Storica della Battaglia di Tornavento di quest’anno, senza averle nell’animo, non avremmo potuto avere il coraggio di rischiare l’organizzazione. Fiducia e speranza nell’amicizia degli Sponsors e dell’amministrazione comunale. Fiducia e speranza nel sostegno  insostituibile del Gruppo Storico “TERCIO DE SABOYA” Fiducia e speranza nel prossimo futuro,  he cambi la fase negativa che ha caratterizzato questo periodo.  iducia e speranza per non buttare  lle ortiche tutto quanto fatto finora, nel cercare di imprimere nella mente delle persone, la tragicità  ell’inutilità delleuerre, di qualsiasi tempo e luogo, nel portare lutti  miserie. Auspichiamo che il  rogramma sia gradito a quanti vorranno trascorrere due giornate all’insegna della Storia  ratificandoCi dell’impegno appassionato che mettiamo ogni qualvolta andiamo a rappresentare questa Manifestazione. Sottolineiamo la veridicità dei fatti che sono accaduti, oltre ai luoghi oggetto della “battaglia” unendo anche una parte di divertimento: partita a scacchi e balli, ma  sempre nella “presunzione” di rimanere il più possibile nell’epoca seicentesca. Questo è sempre  tato il motivo di Noi Cavalieri del Fiume Azzurro, che ci ha sostenuto nell’organizzare la Rievocazione.

TERCIO DE SABOYA

Siamo orgogliosi di essere al fianco dei Cavalieri del Fiume Azzurro nell’organizzare la 18° edizione della “Rievocazione Storica della Battaglia di Torna vento 1636”. Siamo orgogliosi di  ssere un gruppo storico che è nato su basi storiche reali : difatti il Tercio de Saboya il 22 Giugno 1636 era presente, insieme ad altri Terci, (reggimenti, n.d.a.) a questa battaglia. “RIMZ DE  NFANTERIA MECANIZADA SABOYA n. 6, con sede a Badaioz Spagna è l’attuale nome del  eggimento, con cui i Cavalieri del Fiume Azzurro nel 2001, hanno effettuato un gemellaggio, tramite il colonnello Coll con lo scambio delle rispettive insegne. (In copertina il crest del Saboya n. 6) Lonate Pozzolo, 15 marzo 2014 – Premio “Rosa d’Oro” Sig.ra Maria Luisa Cavestri ved. Barzaghi. Tornavento, 8 agosto 2013 – Incontro con “Spada nella Rocca” di Bellinzona.

Scarica la locandina dell’evento

 

Capitolo XVI

150 ° Anniversario dell’Unità d’Italia

Un anno particolare che Noi abbiamo degnamente onorato prima del Capitolo con 2 iniziative Culturali già descritte nell’apposito spazio: presentazione del libro “La terra trema” scritto dall’onorevole Giuseppe Zamberletti ideatore e fondatore del Corpo della Protezione Civile Italiana  e la  professoressa Alma Pizzi.

La seconda: un libro della nostra Socia Mirata Stefanina dal titolo “Le Donne del Risorgimento” con Alessandro Volpato suo Collaboratore.

Non potendo visitare la Centrale idroelettrica di Vizzola Ticino inugurata nel 19… dal Re d’Italia  ………….perhè oggetto di lavori importanti, con l’aiuto dell’ing Matteo Salvini direttore , si è visitato la centrale automatica, di Tornavento costruita nel 1901 e ha funzionato fino al 1912 anno in cui è stata demolita.

Anche questa opera imponente e importante avendo prodotto elettricità fin dal
l’inizio del Novecento, l’esperimento a trazione elettrica della
linea ferroviaria “Varesina”,portò da parte delle Strade Ferrate
del Mediterraneo – alla costruzione di una centrale termoelettrica  in
territorio di Tornavento. Si tratta di una delle prime centrale del
genere, visto che la prima in termini assoluti nell’Europa
continentale fu quella di Santa Radegonda a Milano, messa in servizio
nel 1883. La centrale termoelettrica di Tornavento comprendeva otto
caldaie di costruzione Franco Tosi che producevano vapore alla
pressione di 12 Kg/cmq, le quali alimentavano delle motrici a vapore
compound del tipo Sulzer a tandem della potenza di 1038 KW, volano ed
alternatore trifase diretta mente accoppiato da 750 KW, 12 KV e
frequenza di 25 periodi. Non sono chiare le ragioni che portarono
all’abbandono e alla demolizione della centrale della quale,

Non sono chiare le ragioni che portarono all’abbandono e alla demolizione della centrale della quale, alcune tracce, sono ancora oggi inglobate nella cantina di una casa civile.

A seguire con un Cicerone d’eccezione, il nostro CFA ad Honorem Ambrogio Milani, sono stati guidati  nella visita all’incile dello storico Naviglio Grande, dove anni orsono abbiamo posato una lapide che ricorda l’avvenimento in tutta la sua Storia.

Nelle vicinanze si potrà ammirare un cippo posato nel 1819 in onore dell’Arciduca Rainieri,Vicerè del Lombardo Veneto in occasione di un rifacimento dello Sperone e della Paradella, che potrete ammirare nella  sua ultima sistemazione a cura del Parco del Ticino.

Il pranzo che è seguito, come da tradizione al ristorante F.Bertoni, è stato improntato su ricette estrapolate dal libro “ Pranzo al Quirinale” preparato in occasione dell’insediamento da parte del Re Vittorio Emanuele II.  a Roma come Capitale d’Italia il 2Luglio 1871.

Alcune ricette sono di Giovanni Vialardi, capocuoco alla corte  di Carlo Alberto e  Re Si potranno ascoltare le musiche che lo hanno accompagnato.

A seguire l’intronizzazione dei Nuovi Cavalieri e lo scambio dei doni.

Quest’anno ogni Confraternita presente, ha ricevuto una copia di un libro curato dalla nostra Socia Stefanina Mirata e da Alessandro Volpato dal titolo “LE DONNE NEL RISORGIMENTO.

Inoltre una esposizione di menu d’epoca a cura del CFA ad Honorem Pietro Tenconi.

Una spiegazione per la lingua francese:

Era consuetudine scrivere ed anche parlare in francese anche a tavola vini compresi,   nelle occasioni ufficiali, come oggigiorno è l’inglese, l’uso della lingua italiana è venuto successivamente.

Faremo un’eccezione per la cantina che sarà di vini italiani.

XV Rievocazione Storica della Battaglia di Tornavento

I Cavalieri del Fiume Azzurro – Confraternita Culturale Enogastronomica di Tornavento, con la collaborazione del Tercio de Saboya, Associazione Storico Culturale di Tornavento propongono la ormai consolidata annuale Rievocazione Storica della Battaglia di Tornavento, arrivata alla XV Edizione. Tale sinergia mette a disposizione un paniere di eventi legati alla cultura, alla tradizione culinaria e alla riscoperta di ciò che accadde quel 22 Giugno del 1636, dove i Tercios Spagnoli, Alemanni e Italiani contrastarono l’avanzata e gli attacchi delle truppe Franco Sabaude, per la difesa del Ducato di Milano.

Cliccate su questo link per il programma: Rievocazione