Attività Enogastronomiche

Capitoli Enogastronomici dal 1996 al 2006

La nostra Associazione ha finalità culturali ed enogastronomiche. Quest’ultime ci consentono di incontrare numerose Confraternite sia nazionali che europee attraverso la F.I.C.E. (Federazione Italiana Circoli Enogastronomici)  e la C.E.U.C.O. (Consiglio Europeo delle Confraternite Enogastronomiche) e di avere continui contatti, anche epistolari con diverse di queste, in diversi momenti dell’anno.

La F.I.C.E. pubblica un notiziario mensile che riporta le attività riguardanti le Confraternite, integrando il tutto al sito che potrete visitare cliccando sul logo sottostante della Federazione

La prima domenica di giugno d’ogni anno, contraccambiamo gli inviti ricevuti ed ospitiamo, presso la nostra sede, le numerose delegazioni partecipanti. Attualmente giunti all’ottavo capitolo, vediamo di seguito, come si svolgono questi interessanti incontri che permettono di unire conoscenze storico culturali ed eventi enogastronomici.

La giornata è divisa in diverse fasi:

Incontro mattutino

Si attendono le varie Delegazioni  che hanno aderito all’invito; qui offriamo una colazione ricca di piatti tipici del varesotto: dalla rùsumada, al s.carlin, mortadella e nervitt, pansceta, e pan giold, presso il Ristorante F.Bertoni in via S.Anna, 29 a Tornavento di Lonate Pozzolo.

Parte Culturale

Per questa parte importante, vengono scelte località, monumenti che abbiano valenza artistica, culturale,storica o sociale. Attraverso una visita guidata, si possono così scoprire le innumerevoli bellezze del nostro territorio e della nostra storia.

Parte Gastronomica

Fin dalla nascita, il motivo caratteristico gastronomico, che ci ha contraddistinto dalle altre confraternite , sono stati i menu d’epoca. Il C.F.A. Bertoni chef proprietario dell’esercizio, con la passione della Storia Culinaria, da diversi anni ha iniziato un excursus nei secoli. Attraverso la lettura di ricettari originali, organizza cene d’epoca che hanno avuto riscontri anche giornalistici, per la precisione quasi maniacale,con cui ricrea le ricette.

Ogni anno per motivi che nascono da ricorrenze o legami col territorio si individua un periodo storico, si ricerca il ricettario inerente e da lì parte la composizione fedele dei piatti.

Il cerimoniale comprende oltre alle spiegazioni gastronomiche: sulle ricette, composizioni e cultura generale, anche lo scambio di doni,  per rafforzare l’amicizia e la solidarietà tra le Confraternite.

Investiture

Al termine dell’apprezzata parte culinaria, inizia la suggestiva cerimonia delle investiture.

La nomina dei nuovi Cavalieri anche ad Honorem, avviene con l’imposizione della spada da parte del Maestro Reggente ,attorniato da tutti i Cavalieri del Fiume Azzurro e si completa con la consegna del mantello ed il medaglione in argento raffigurante le insegne della Confraternita.